Una meditazione per evitare l’overworking

tunnel illuminato con luci a led che porta agli uffici

Benvenuti a “Mindful Pause“, una meditazione guidata per affrontare le sfide della vita con consapevolezza e grazia. In questo mondo frenetico, la pressione del lavoro può rendere confusae troppo sottile la linea di demarcazione tra dedizione e overworking, quindi è essenziale dare priorità al proprio benessere. Questa meditazione invita a prendersi un momento per sé, allontanandosi dalle richieste del lavoro e dalla necessità di sovraffaticarsi per entrare in uno spazio di tranquillità dove esplorare la pratica profonda della mindfulness.

Se desideri maggiori informazioni sull’overworking, ti consiglio di leggere questo articolo che ho creato per te >> La tossicità dell’oveworking. Spero che possa esserti utile. Se hai dubbi o bisogno di parlare con qualcuno, non esitare a scrivermi! Sono qui per te.

Meditazione per l'overworking

  • Iniziate centrando la vostra attenzione su voi stessi: inspirate profondamente, sentendo l’aria pulita riempire i vostri polmoni, e poi espirate lentamente, lasciando che lo stress e le tensioni lascino il vostro corpo. Lasciate che il respiro fluisca naturalmente, come le onde dolci che accarezzano la riva del mare.
  • Scansione del corpo: prendete consapevolezza del vostro corpo, partendo dalle dita dei piedi fino alla cima della testa. Rilasciate ogni tensione, lasciando andare ogni peso e preoccupazione che avete accumulato.
  • Respirazione consapevole: concentratevi sul respiro, sentendo l’aria fresca entrare nelle narici mentre inspirate e l’aria calda lasciare il corpo mentre espirate. Ogni respiro vi avvolge in una sensazione di calma e tranquillità. Immaginatevi in un luogo sereno, come una spiaggia deserta o una foresta silenziosa, e sentite la pace e la tranquillità che vi circondano.
  • Definite le intenzioni: in questo momento di quiete, stabilite chiaramente le vostre intenzioni. Ripetete a voi stessi con fermezza: “Ho il controllo del mio tempo. Rispetto il mio bisogno di riposo e di equilibrio. Il mio benessere è una priorità e ho fiducia nella mia capacità di raggiungere i miei obiettivi senza sovraccaricarmi di lavoro“.
  • Consapevolezza dei pensieri: quando i pensieri legati al lavoro o alle responsabilità emergono, riconosceteli senza giudizio. Immaginate che siano come foglie che galleggiano dolcemente su un ruscello. Concentratevi solo su questo momento, su questo respiro.
  • Gratitudine e autocompassione: portate alla mente qualcosa per cui siete grati: una persona, un momento di gioia o una piccola felicità quotidiana. Lasciate che la gratitudine riempia il vostro cuore. Ora, rivolgete quella stessa gentilezza verso voi stessi. Riconoscete i vostri sforzi e la vostra dedizione. Siate gentili e compassionevoli con voi stessi, sapendo che siete abbastanza esattamente così come siete.

Quando siete pronti, riportate delicatamente la vostra consapevolezza al momento presente. Muovete le dita delle mani e dei piedi, prendendo lentamente coscienza di ciò che vi circonda. Portate con voi questo senso di consapevolezza quando riprenderete la vostra giornata.

Ricordate che avete il potere di creare una vita equilibrata e soddisfacente. Dando priorità al riposo e alla cura di sé, è possibile raggiungere i propri obiettivi senza soccombere alla pressione del superlavoro. Che il vostro cammino sia sereno e il vostro cuore sia leggero. Namastè🙏

Post Correlati

Restiamo in contatto

Sentitevi liberi di chiedermi ogni tipo di informazione o delucidazione sul mondo della mindfulness e della meditazione. Ricordate sempre che NON ci sono domande giuste o sbagliate ma solo la travolgente volontà di conoscere.